.
Corporate Social Responsability
World of Hairfashion and Beauty Business

PRODUCTS FOR HAIRDRESSERS AND SHOW - ENCYCLOPEDIC HAIR WEBSITE

news n°
154925
From beautynews
19 Jan 2021

You can tell that Marco and Lorenzo Boglione are on the same wavelength by the way they exchange glances. Father and son are both dressed from head to toe in brands owned by their BasicNet group, which distributes in 120 countries. More beige-oriented Lorenzo, more technical-sportswear his father. Founded in 1995, BasicNet now controls labels such as Kappa, Robe di Kappa, Jesus Jeans, Superga, K-Way and Sebago, having resurrected them from bankruptcy and relaunched them on the marketplace. BasicNet acquires the brands, designs their garments (almost 8,000 per year), devises their marketing strategy and oversees their communication. Then, on its Internet platform, it takes orders from licensees who decide what to buy and how much to produce for each market. “To put it another way,” continues Marco, who quickly tires of listening to stuff he already knows, “we’ve never had time to argue because Lorenzo, his brothers and his sister, as well as their mothers, are all committed to our shared project: creating a big, strong, united and prosperous family.” Lorenzo is keen to point out that they felt under no pressure to join their father’s endeavour. “We were completely free to go our own way,” he insists. Marco modestly agrees: “I never thought they would end up coming to work with me.”

And yet today, 34-year-old Lorenzo is BasicNet’s vice president of sales, while his brother Alessandro is in charge of the Italian market. Their other two siblings – a son and daughter by Marco’s second partner Stella – are still studying. “The mothers of my children are great friends,” says Marco, proud of this masterpiece of relational equilibrium. “I never married either of them but I like to call them wives, although the best way to describe them is partners, in the true sense.”

For his part, Lorenzo has been a sidekick in his father’s affairs since the age of 14, when he was already persuading his high-school classmates in Turin to wear a 500-euro Kappa jacket. That particular piece of outerwear had been developed in collaboration with 3M, an American multinational that, back in the 1950s, had patented various space-age materials, including the fluoroelastomer soles of astronauts’ moonboots. “That was the 4cento. I wanted it to be the world’s thinnest and warmest jacket. The American engineer who was working with us made a prototype with a ten-micron insulating sheet of the same material used to shield the Shuttle’s engines,” explains Marco Boglione. He paid 78,000 euros for that single sample, mobilising company funds with an effort that he today describes as “athletic”. “Obviously I was the guinea pig,” chimes in Lorenzo. “At 14 he left me out in the snow with only a T-shirt and this jacket on. It was 20 degrees below zero, and he just stood there, spellbound, wondering why I wasn’t turning to ice.”

Marco Boglione bought the Kappa brand, along with Jesus Jeans, at auction back in 1994, following the collapse of the knitwear and hosiery factory Maglificio Calzificio Torinese, for which he had previously worked. The two brands had already made history in their own ways. The Jesus label was immediately controversial for its name, conceived by Oliviero Toscani after the musical Jesus Christ Superstar. But its ad campaigns sparked even greater furore, with slogans like “You shall have no other jeans but me” and “He who loves me follows me”, invented by Emanuele Pirella, superimposed over tightly denim-clad flesh. The Vatican’s Osservatore Romano newspaper was outraged, as were feminists, and a Palermo court ordered the posters torn down. Pier Paolo Pasolini was among the few to speak up in their defence with a letter published in the Corriere della Sera. Robe di Kappa, mean- while, introduced military green into casual clothing, inspired by the anti-Vietnam army shirts worn by John Lennon. Kappa was also a pioneer of sports sponsorships, having kitted out the Juventus team and sprinters like Carl Lewis and Edwin Moses. “I worked on the acquisition day and night,” recalls Marco Boglione, “and after the result came through, my weary partner Daniela called me up and said, ‘Marco, you’ve been sleeping in the office for three months. Now you’ve got what you wanted, stay there.’ So I built a kind of hut that became my bedroom, and I moved into the company headquarters. I still live there today.” It was a very literal interpretation of the workshop-home concept. “We used to stay with him and sleep on futons,” recalls Lorenzo. “We would go rollerblading between the desks, and if any of the Juventus team turned up we would play soccer in the corridors. Those were fun times.”

This carefree upbringing gave Marco Boglione’s children a strong attachment to the family business. “I even did my degree thesis on our firm, and when it came to starting my career, all I wanted to do was try to improve this enterprise that I already felt part of,” says Lorenzo. That life choice was not a foregone conclusion, as his father explains: “After turning 60 and reaching one billion euros in aggregate sales, I told my kids I felt I was coming to the end of my race. I could sell up, give them their share and make them rich kids. Or we could keep going, reinvesting everything, with the courage to be poor entrepreneurs but running a thriving company. If anyone saw my bank balance, they’d think I’m crazy. But if you look at the market capitalisation of BasicNet, it all makes sense.” Lorenzo wholly subscribes to his father’s philosophy. “Wealth is our lifestyle, our intellectual freedom, what we do every day. Our most valuable asset is the fact of being entrepreneurs.”

Since entering the business, Lorenzo has overseen the relaunch of Sebago and opened up Kappa to a kaleidoscope of fashion possibilities beyond its ever radical “white shoe” style. “When Lorenzo announced the collaborations with Marcelo Burlon and Gosha Rubchinskiy, I thought he was going to ruin the brand for me. But when I saw the numbers I said to myself, ‘Wow, my boy, you’ve really blown me away!’”

BasicNet recently began work on its new headquarters in Milan. Housed in a large post-industrial building, it will include a showroom, event spaces, a restaurant and several lofts for hospitality. Mean- while, Marco is preparing his next venture: an agritourism golf course in Sardinia and a new concept of ecotourism embracing the coast and the countryside, where luxury seaside cottages will coexist with farms incubated by a new start-up called Biru Agricola. “It’s a bit like what the Aga Khan did for the Emerald Coast, but designed for human beings of the future. Because if there’s one thing that matters more than knowledge, it’s imagination.”

Photo: Marco and Lorenzo Boglione inspect their new headquarters in Turin (by Luca Campri)

L'Uomo è in edicola dal 22 gennaio On newsstands January 22nd

(Italian Text)

Se guardarsi spesso negli occhi è indice di una relazione docile, franca e ben oliata, Marco e Lorenzo Boglione si guardano spesso, i loro scambi non richiedono la testimonianza di intermediari o spettatori, vestiti entrambi da capo a piedi coi capi dei brand che la loro BasicNet, fondata nel 1995, distribuisce in centoventi Paesi. Più beige-oriented Lorenzo. Più tecnico-sportswear papà. Etichette come Kappa, Robe di Kappa, Jesus Jeans, Superga, K-way e Sebago resuscitate dal fallimento e poi rilanciate col meccanismo del marketplace: BasicNet acquisisce i marchi, ne disegna i modelli (quasi ottomila l’anno), inventa il marketing e la comunicazione. Successivamente, sulla propria piattaforma internet, acquisisce gli ordini da parte dei licenziatari che decidono cosa acquistare e quanto produrre per ciascuno mercato. «Se la vogliamo dire un altro modo» riprende Marco, che s’annoia quando deve ascoltare robe che già sa, «non abbiamo avuto tempo di litigare perché Lorenzo e i suoi fratelli, così come le loro madri, hanno partecipato a un progetto comune: quello di creare una famiglia grande, forte, unita e ricca». Che il disegno in realtà fosse tutto di papà, Lorenzo non osa neppure pensarlo: «Siamo stati liberissimi di scegliere il nostro destino» sottolinea. Mentre lui, con sapienza, dissimula: «Non avrei mai creduto che alla fine sarebbero venuti a lavorare con me».

E invece. Lorenzo Boglione, 34 anni e una laurea alla ESCO Business School, oggi ricopre i ruolo di Vice President Sales, mentre suo fratello Alessandro è il responsabile del mercato italiano. Gli altri due, un maschio e una femmina avuti dalla seconda compagna Stella, studiano ancora. «Le signore sono grandissime amiche» dice Marco, particolarmente orgoglioso di questo capolavoro di equilibrio esistenziale, «non le ho mai sposate ma mi piace chiamarle “mogli”. Anche se con-sorti, in senso letterale, è la definizione che mette tutto in ordine».

E suo con-sorte è stato anche Lorenzo, che a quattordici anni già operava nel nome del padre per convincere i compagni di scuola, al liceo Segre di Torino, a indossare la giacca da 500 euro che Kappa aveva sviluppato con la consulenza di 3M, superpotenza americana che negli anni Cinquanta, su spinta di J.F. Kennedy, aveva brevettato alcuni materiali necessari all’allunaggio tra cui le suole in fluorelelastomer per i moonboots indossati dagli astronauti. «Era la 4CENTO, che volevo diventasse la giacca la più sottile e più calda del mondo. L’ingegnere statunitense che ci seguiva fece un prototipo con una lamina isolante da 10 micron, la stessa che si usa per schermare i motori dello Shuttle». Quel singolo capo di campionario, con uno slancio aziendale che oggi definisce “atletico”, Marco Boglione lo pagò 78 mila euro: «E ovviamente, la cavia ero io. A quattordici anni mi lasciava sotto la neve, con solo una T-shirt, a venti gradi sotto zero. E se ne stava lì, incantato, a chiedersi per quale ragione non mi ibernassi».

Tempi strani quelli. E molto divertenti. Nel 1994 Marco Boglione aveva acquisito all’asta, dal fallimento del Maglificio Calzificio Torinese per cui aveva lavorato per anni, i marchi Jesus e Kappa. Brand che in modo diverso avevano già fatto la storia. Il primo grazie alle odiate campagne pubblicitarie: il nome, un affronto di per sé, l’aveva inventato Oliviero Toscani ispirandosi al musical Jesus Christ Superstar. E gli slogan “Non avrai altro jeans all’infuori di me” e “Chi mi ama mi segua” ideati da Emanuele Pirella e piazzati sotto una pelle conturbante di signora vennero condannati in cielo e in terra: l’Osservatore Romano scagliò il suo strale, le femministe si rivoltarono, il tribunale di Palermo ordinò la rimozione dei manifesti mentre il solo Pier Paolo Pasolini, sul Corriere della sera, ne difese la novità e l’innocenza. Robe di Kappa aveva invece introdotto il verde militare nell’abbigliamento casual, ispirandosi alle camicie sarcastiche e anti guerra in Vietnam indossate da John Lennon. E poi era stata pioniera delle sponsorizzazioni sportive: suo l’abbigliamento tecnico della Juventus, così come quello dei velocisti Carl Lewis ed Edwin Moses. «Per preparare l’acquisizione lavorai giorno e notte» ricorda Boglione, «e a risultato ottenuto, la mia stufissima compagna Daniela mi chiamò e mi disse “Marco, son tre mesi che dormi in ufficio. Adesso che hai avuto quel che volevi, restaci”. Così montai una specie di capanna che diventò la mia camera da letto e trasferii la residenza dentro il quartier generale. E ancora oggi, vivo lì». Il concetto di casa e bottega, quindi, applicato nella sua declinazione più letterale ed estrema: «Andavamo da lui e dormivamo su futon giapponesi appoggiati a terra» ricorda Lorenzo, «giocavamo a rollerblade tra le scrivanie e se venivano a trovarci i giocatori della Juve improvvisavamo partite di pallone nei corridoi. Erano giorni di spasso puro in cui potevamo fare quel cavolo che ci pareva».

Un’opera di seduzione soffusa e costante, quella orchestrata da Marco Boglione verso i figli: «Sull’azienda di famiglia ho fatto persino la tesi di laurea, e quando è venuto il momento di iniziare la mia vita professionale non mi è venuto in mente null’altro se non contribuire a migliorare ciò che già sentivo mio». Anche perché papà, con astuzia da pifferaio, preparava flautando la loro libertà. E soprattutto la propria: «Dopo aver superato i sessant’anni e aver sfiorato il miliardo di euro di vendite aggregate, ho fatto capire che mi sentivo a fine corsa. Potevo vendere, dar loro quanto dovuto e trasformarli in ragazzi riccastri. Oppure si poteva continuare. E continuare vuol dire reinvestire tutto, avere il coraggio di essere imprenditori poveri con un’azienda ricca. Se uno vedesse il mio conto in banca penserebbe che sono pazzo. Se invece si osserva la capitalizzazione di BasicNet, tutto diventa chiaro». Una filosofia che Lorenzo ha bevuto fino all’ultima goccia, e alla quale non oppone nessun “beh insomma…”: «La ricchezza è il nostro stile di vita, la nostra libertà intellettuale, quello che facciamo tutti i giorni. Il nostro patrimonio, è il fatto stesso di essere imprenditori».

Da quando è operativo, Lorenzo Boglione ha curato il rilancio di Sebago e spinto Kappa a mischiare il suo linguaggio “white shoe”, sempre coerente e radicale, con quello più possibilista del fashion: «Lo ammetto, non ci credevo per niente. Quando mi ha annunciato le collaborazioni con Marcelo Burlon e Gosha Rubchinskiy ho pensato che mi avrebbe distrutto il brand. Poi ho visto i numeri e mi son detto wow, il mio ragazzo, mi ha davvero “scollettato”». Da poco sono iniziati i lavori per il nuovo quartier generale di Milano, un grande edificio post industriale che ospiterà lo showroom, gli spazi eventi, un ristorante e alcuni loft dedicati all’ospitalità. Il tutto mentre Marco prepara la sua quarta vita: un campo di agrigolf in Sardegna e un nuovo concetto di ricezione ecoturistica tra acqua e campagna, dove i cottage di lusso sul mare convivranno con le aziende agricole incubate dalla nuova startup Biru Agricola: «Un po’ come ha fatto l’Aga Khan in Costa Smeralda, ma pensato per gli esseri umani del futuro. Perché se c’è una cosa che nella vita che conta più della conoscenza, questa è l’immaginazione».

news n°
97976
From gossip
15 Jan 2021
festa della donna
Testo alternativo

Vivacizza il Tuo salone in occasione della Festa della Donna con le MANTELLE PERSONALIZZATE stampate con le mimose !

Le Tue clienti adorano gli ambienti festosi ... noi possiamo stupirle !

PRENOTA LA TUA MANTELLA
- forniture su prenotazione -

terzi industrie

Terzi Industrie S.r.l 
Via Kennedy 1e, Cerro Maggiore (Milano)
Tel: +39 00311782940

news n°
97569
From gossip
22 Dec 2020

Campagna Pubblicitaria 2021
della TOP HAIRSTYLISTS:

TOP HAIRSTYLISTS - VOGUE - VANITY FAIR - LES NOUVELLE ESTHÉTIQUE
STILECAPELLI - GOSSIP - GIORNALE DEL PARRUCCHIERE - GLOBElife etc. (giornali locali)

top hairstylists 2021 vogue vanity fair

Con largo anticipo siamo riusciti a scoprire i Parrucchieri già selezionati e sicuri di essere pubblicati sulla
TOP HAIRSTYLISTS - guida ai migliori parrucchieri d’Italia 2021.
Li pubblicheremo per regione.
La pandemia del COVID-19 ha rivoluzionato la classifica escludendo
saloni storici ma non più in prospettiva di crescita e ne ha esaltato altri EMERGENTI più GIOVANI e di TENDENZA.
La valorizzazione dei TOP 100 HAIRSTYLISTS sarà nel 2021 ancor più evidente perché i SALONI saranno pubblicati anche su
VOGUE magazine n°1 per la moda.
Saranno altresì pubblicati in anteprima a Gennaio su
VANITY FAIR insostituibile per l’anticipazione dei gusti.
Anche nel 2021, pur in un momento tribolato, la TOP HAIRSTYLISTS si riconferma come un punto fermo e unico per la segnalazione alla donna dei migliori Parrucchieri d’Italia.

COMPLIMENTI AI SEGNALATI !

P.S:.= La pubblicazione e distribuzione del book TOP HAIRSTYLISTS è confermata per il mese di FEBBRAIO, in allegato con STILECAPELLI nelle edicole selezionate.

MIGLIORI PARRUCCHIERI
del
PIEMONTE

AL - Acqui Terme - ACCONCIATURE CHICCA
NO - Borgomanero - ATELIER INFINITY COIFFEUR
TO - Rivarolo Canavese - PETTINATO LUIGI
TO - Torino - UMBRELLA

MIGLIORI PARRUCCHIERI
della
LIGURIA

GE - Genova - TOP HAIR
SV - Alassio - SH 2.0

MIGLIORI PARRUCCHIERI
della
LOMBARDIA

BG - Grumello del Monte - FRANCESCO STILE
BS - Brescia - 10 45 BY LIVIA E STEFY
BS - Cazzago S.Martino - KIKO' NALLI
CO - Como - ANGELA POZZUOLI
CO - Como - DANIELA VACCARO
LC - Colico - THE LOFT SEMERARO MILANO
LC - Lecco - CHRISTIAN COLUCCIO STILISTA - PUNTO MODA
MB - Monza - A&C FUCCI FOR YOU
MB - Monza - STEFANO CONTE
MB - Usmate Velate - NOIR 05 PARRUCCHIERI
MI - Milano - ADORE' MILANO
MI - Milano - CHARME & CHEVEUX
MI - Milano - CLEMENTE PARRUCCHIERI
MI - Milano - I LOVE RICCIO
MI - Milano - KATIA RICCI
MI - Milano - MOHA PLACE DE BEAUTE'
MI - Senago - SPA PER CAPELLI di RINALDI M.
MI - Novate Milanese - WETREND PARRUCCHIERI
SO - Sondrio - ALTREMODE PARRUCCHIERI
VA - Busto Arsizio - GIOVANNI TROPEANO
VA - Gallarate - MAISON MALI'
VA - Varese - NOTTURNO BACKSTAGE
VA - Vergiate - ZANCHIN ANNALISA

MIGLIORI PARRUCCHIERI
del
VENETO

PD - Bastia di Rovolon- GIRARDI ELISABETTA STILISSIMO
PD - Cittadella - SALONE ELITE UNISEX di VALLOTTO L.
PD - Montagnana - FASHION BY SILVIA ACCONCIATURE UNISEX
PD - Montagnana - IMMAGINE UOMO-DONNA di BOGGIAN S.
PD - Padova - HAIR GOURMET PADOVA
PD - Padova - ROSSO PARRUCCHIERI
TV - Montebelluna - LIDIA PIETROBON HAIR BEAUTY BARBER SHOP
TV - Pieve di Soligo - GABRIELLA VIEZZER
VE - Blessaglia di Pramaggiore - CINZIA PARRUCCHIERI
VE - Favaro Veneto - MELO' ACCONCIATORI & MELO' BEAUTY
VE - Mira - GRIFF PARRUCCHIERI ESTETICA
VE - San Dona' di Piave - SALONE ALESSANDRA
VE - Venezia - MONIKA & UMBERTO HAIRSTYLIST BEAUTYSALON
VI - Cassola (Fr. S.Giuseppe) - ON HAIR PARR. di ZONTA C.
VI - Castelgomberto - HAIR STUDIO ERIKA
VI - Montecchio Maggiore - MR ACCONCIATORI
VI - Noventa Vicentina - CAPELLI IN CORSO di BENATELLO G.
VI - Vicenza - FEMME DU MONDE
VI - Vicenza - DONATO&ANNALISA
VI - Vicenza - LA BELLEZZA DEL CAPELLO
VR - San Bonifacio - SALONE UNISEX VANESSA
VR - Verona - DOMARICCI di ZANONI E.
VR - Verona - MIRKO BERTO Hair & Total Look Designer

MIGLIORI PARRUCCHIERI
del
TRENTINO ALTO ADIGE

BZ - Bolzano - NORMA HAIR STUDIO
TN - Stenico - HOLLYWOOD HAIR & BEAUTY di COSI M.
TN - Sttrigno - SALONE MONICA
TN - Trento -DESIDERI NASCOSTI

MIGLIORI PARRUCCHIERI
dell'
EMILIA ROMAGNA

BO - Bologna - CHIMICAZERO
BO - Bologna - GRIMALDI GROUP
BO - Bologna - ROCCO PARRUCCHIERI
BO - Bologna - TIMMY
BO - Bologna - TIMMY PARRUCCHIERI
BO - Zola Predosa - TIMMY PARRUCCHIERI
BO - Sasso Marconi - VANITY LOOK
FC - Longiano - CAPELLI E CORPO TIZIANA DRUDI
FE - Ferrara -PIERPAOLO DI CECIO
FE - Ferrara - YUFORIA HAIRSTYLIST
FE - Lagosanto - TAMARA CINTI PARRUCCHIERI
FE - S.Giuseppe di Comacchio - FASHION ROOM ELISA PARR.
MO - Marano sul Panaro - L'ANGOLO LA PARRUCCHIERIA 12
PC - Piacenza - REALITY BY FABIO
RA - Lugo - STUDIO 48 di FABBRI A.
RE - Castellarano - AVANT GARDE PARRUCCHIERI
RE - Castelnovo Ne'Monti - IRENE PARRUCCHIERI
RN - S.Giovanni in Marignano - STYLE PARRUCCHIERA ANNA

MIGLIORI PARRUCCHIERI
della
TOSCANA

AR - Arezzo - ATELIER EGIDIO BORRI AREZZO
AR - Arezzo - DIMENSIONE DONNA
AR - Arezzo - LELLA PEPE
AR - Montevarchi - ATELIER EGIDIO BORRI
AR - S.Giovanni Valdarno - SABRINA BY EGIDIO
FI - Firenze - EVA di MARTINO R.
FI - Firenze - GINO DE STEFANO
FI - Firenze - MARA BY EGIDIO
FI - Scandicci - MIRACLE
MS - Carrara - ALEX HAIR LOOK
PO - Prato - FABIO & ILENIA MAKEOVER
SI - Siena - SALON BEAUTE'

MIGLIORI PARRUCCHIERI
dell'
UMBRIA

PG - Perugia - ABAGNALE I PARRUCCHIERI
PG - Perugia - MARCO & MARCO BY EGIDIO

MIGLIORI PARRUCCHIERI
delle
MARCHE

AN - Senigallia - DANILO PERLINI
AP - S.Benedetto del Tronto - MASMAU SALON
MC - Tolentino - IGOR STYLE HAIR EXPERIENCE
MC - Treia - HAIR STYLE di SFORZINI CARLA
PU - Pesaro - ANTEO STAFF PARRUCCHIERI

MIGLIORI PARRUCCHIERI
dell'
ABRUZZO/MOLISE

CH - Lanciano - SILVIO LUCIANI
TE - Alba Adriatica - EDDY PARRUCCHIERI
TE - Roseto degli Abruzzi - PARRUCCHIERA EVELINA

MIGLIORI PARRUCCHIERI
del LAZIO

FR - Castro dei Volsci - DA PINA ACCONCIATURE di LISI G.
FR - Pedimonte S. Germano - SIMONA HAIR STYLE PR. DEL COLORE
RM - Colonna - SHAMPOO PERSONAL BEAUTY FRIENDS
RM - Genzano - ATMOSFHAIR PARR. LA BELLEZZA ITALIANA
RM - Marino - (fraz. FRATTOCCHIE) MIRKO CHEYENNE I PARR.
RM - Mentana - PRIVILEGE SUN BEAUTY HAIR
RM - Roma - BETTARINI PARRUCCHIERE
RM - Roma - SACCUCCI'S MASTERCLASS
RM - Roma - UP TO YOU by SAGARO
RM - Roma - ZERO6LAB HAIRDRESSING
RM - Riano - I NAVAJOS ARIA DI BELLEZZA I PARR.

MIGLIORI PARRUCCHIERI
della
CAMPANIA

AV - Ariano Irpino - JOSE' SAMELE MAESTRO D'ARTE
CE - Aversa - FULVIO PICCIRILLO PARRUCCHIERI
CE - Aversa - I PROFESSIONISTI DELLA BELLEZZA A. ZARA
NA - Ercolano - ALFIERI ARTISTIC GROUP
NA - Marano di Napoli - UN HAIR di NASTI U.
NA - Mugnano di Napoli - TANDEM PARRUCCHIERI di TROIANO L.
NA - Napoli - HAIR'S MODE DIFFUSION CAVALLERIZZA
NA - Napoli - L'ANGOLO DELLE DONNE HAIRDRESSING
NA - Napoli - LUCIANO NOVELLI
NA - Napoli - SD PARRUCCHIERI
NA - Napoli - TU PEPPE LISTA PARRUCCHIERI NAPOLI
NA - Pozzuoli - REVOLUTION STYLE PARRUCCHIERI
NA - San Giorgio a Cremano - GLI OROBONA CLUB
NA - Santa Maria Capua Vetere - HAIRSTUDIO'S di SBORDONE L.
NA - Torre Annunziata - I FORESTIERO PARRUCCHIERI
NA - Volla - PARRUCCHIERI OLTRE L'IMMAGINE di RICCARDI S.
SA - Scafati - ANTOINE

MIGLIORI PARRUCCHIERI
della
PUGLIA

BA - Bari - CENTRO ESTETICO PRIMADONNA
BA - Bari - DAMA PARRUCCHIERI di MARINO A.
BA - Bari - SALVO BINETTI by Toni Pellegrino ART AND SCIENCE
BT - Andria - EXTRO' MODA CAPELLI di DAVANZO L.
FG - San Severo - TUSIANO HAIRBEAUTYSPA CONCEPT
LE - Aradeo - FABIOLA HAIRSALON
LE - Lecce - CHARME & CHEVEUX

MIGLIORI PARRUCCHIERI
della
SICILIA

AG - Sciacca - FRANCO BONO STYLE
ME - Itala Marina - BEAUTY CENTER LA COUPE
PA - Palermo - ADELAIDE BILELLO
RG - Ragusa - TRIZZI TEAM
RG - Scicli - DONNALOOKATA EXPERIENCE

MIGLIORI PARRUCCHIERI
della
SARDEGNA

CA - Quartu S. Elena - ANGEL'S PARRUCCHIERI
NU - Nuoro - SALVATORE DEIANA

news n°
154917
From beautynews
18 Jan 2021
Sabrina Impacciatore è stata una degli ospiti della puntata d'esordio di "La musica che gira intorno", programma condotto da Fiorella Mannoia in prima serata su Rai 1. L'attrice ha proposto un monologo tratto dal film "V per Vendetta" incentrato sul tema dell'omosessualità e sull'importanza di lottare per i propri diritti, senza mai perdere di vista chi si è davvero.
news n°
97901
From gossip
23 Dec 2020
news n°
154923
From beautynews
19 Jan 2021
Disintossicarsi e dimagrire, con l'aiuto di tisane e bevande botaniche, è possibile? 

Erbe e botaniche spesso sono citate in diverse diete detox come alleate per sbarazzarsi di gonfiore e ritenzione idrica, nonché eliminare le tossine e di conseguenza perdere qualche centimetro. Però, per avere la certezza che una particolare sostanza depuri con altrettanti effetti sull'organismo, ci dovrebbe essere un riscontro scientifico (come ricorda in questa intervista il Medico Chirurgo Sofia Bronzato) ma, al momento, non esistono dati e studi che confermano l'efficacia che il consumo abitudinario di tisane aiuta a depurare il fisico. Erbe o radici non fanno miracoli. Il rito del prepararsi l'infuso, però, è un validissimo aiuto per idratare il corpo, soprattutto in inverno. E questo vale anche per i tè cinesi come il pu-erh, l'oolong, il tè verde ( incluso il Matcha ) e il tè bianco.

Le tisane sono ottime alleate del funzionamento di alcuni organi che hanno proprio il compito di depurare l'organismo, come il fegato, i reni e l'intestino, nonché favorire l'eliminazione del surplus di tossine e scorie. Il loro consumo, se abbinato a un regime alimentare, può così aiutare a dimagrire (quindi perdere liquidi in eccesso e quei centimetri fastidiosi) idratando il corpo: non è un caso che anche i caldi infusi fanno parte della piramide dell'idratazione di Nicola Sorrentino, dietista e idrologo noto per la dieta dell'acqua

Vediamo ora insieme quali sono le star detox, tra piante, erbe e radici, che possono aiutare.

Le tisane da scoprire
  • Zenzero e limone: meglio optare per lo zenzero fresco tagliato a fettine sottili e l'aggiunta di succo di limone. Questa tisana è deliziosa calda, mentre in estate può diventare un ottimo dissetante. In entrambi i casi aiuta a drenare i liquidi in eccesso.
  • Anice Stellato o semi di finocchio: due importanti alleati per alleviare la sensazione di gonfiore addominale, nonché aiutare la digestione. Meglio assumerla dopo i pasti.
  • Carciofo: le sue foglie richiedono un'infusione di 10 minuti; il preparato favorisce lo smaltimento delle tossine dall'organismo. Il suo sapore particolarmente amaro può essere attenuato da un cucchiaino i di miele.
  • Tarassaco o cardo mariano: entrambe stimolano la funzionalità biliare, in questo modo aiutano la depurazione.
  • Betulla: favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso, stimolando la diuresi e combattendo così gonfiori, pesantezza e ritenzione.
Neavita
Neavita
Cupper
Cupper
Valverbe
Valverbe
BooTea
BooTea
Happy DetoxTea
Happy DetoxTea
Contro lo stress, le bevande botaniche

Tra alchimia e tendenza, le bevande infuse botaniche hanno trovato un loro posto nel mercato beverage: sono prodotti che possono accompagnare la quotidianità senza aumentare lo stress psico-fisico, dato da litri di caffè (e quindi caffeina) e da drink energetici ricchi di zuccheri. Queste proposte naturali sono degli adattogeni, cioè sostanze che sono in grado di aumentare la resistenza dell'organismo allo stress di varia natura; l'azione, quindi, non è mirata a un organo ma corrobora l'attività e l'efficienza dell'organismo. Deliziosi elisir da poter consumare durante l'arco della giornata o all'interno di un cocktail analcolico, preparato secondo l'arte del mixology.

Le bevande botaniche aiutano a superare gli stati di stress grazie alle erbe come melissa, teanina e ginseng americano: l'obiettivo è quello di sentirsi più calmi, equilibrati e acuti, per affrontare con serenità le difficoltà. Un'ottima alternativa all'alcool o alle numerose tazze di caffè(!).

La tendenza ha solleticato anche l'interesse di alcuni imprenditori italiani che hanno proposto la loro versione Made in Italy: Holy è una bevanda votata al benessere perché contiene pochi zuccheri e un concentrato di vitamine, minerali ed estratti di erbe e radici che aiutano a reintegrare l’organismo e mantenere il giusto livello di idratazione. 

Recess
Recess
Holy
Holy
Aja
Aja
Dewdrop
Dewdrop
Ghia
Ghia
Sweet Reason
Sweet Reason
news n°
154929
From beautynews
19 Jan 2021
Dalla montagna e dalle imprese dei grandi alpinisti della storia nasce la collezione disegnata da Massimiliano Giorgetti per MSGM
news n°
154920
From beautynews
19 Jan 2021
La moda Primavera Estate 2021 punta sul sogno con le ruches e le balze

Verticali, orizzontali, oblique. Le ruches e le balze tornano a essere protagoniste sulle passerelle della moda Primavera Estate 2021 per regalarci ‘il sogno’ in questo momento tanto difficile. E la bella notizia è che questo magico décor di tessuto impreziosirà anche i capi della moda casual, e non solo gli outfit da grande soireé. Applicarle ad arte starà allo stilista, che potrà utilizzarle come piccolo dettaglio - un vezzo irresistibile - o per dare vita a veri capolavori di sartoria. Ma guardiamo da vicino le sfilate per scoprire i modelli e i segreti di stile su come interpretarli.

Sono ‘all over’ da Valentino, su abiti impalpabili, quasi trasparenti, di chiffon. La maison non le propone soltanto in versione elegante, ma anche su camicie over da indossare con un semplice jeans.

Da Philosophy di Lorenzo Serafini balze di ruches invadono mini dress e abiti midi see-through dalla gonna ampia, aperti sul davanti. Da indossare rigorosamente in un gioco di sovrapposizioni con altri capi.

Dolce & Gabbana punta sul mix and match con due abiti lunghi interamente patchwork, arricchiti sulla gonna da balze e ruches di tessuti differenti. Un gioco creativo che vede alternarsi stampe con pois, animalier e floreali, in un vortice di colori.

Sono un tripudio di ruches le ‘immense’ gonne di tulle firmate Christian Siriano, che si indossano a contrasto con crop top micro. Per sentirsi una principessa delle favole, nonostante la dura realtà.

Tendenza del Giorno
I pantaloni di tendenza per la primavera estate 2021
Con coulisse, bermuda, di lino e… indossati con il vestito midi

Guardate la gallery dedicata alla moda Primavera Estate 2021 e scoprite i capi con ruches e balze dalle sfilate.

Valentino
Valentino
Valentino
Valentino
Valentino
Valentino
Philosophy di Lorenzo Serafini
Philosophy di Lorenzo Serafini
Philosophy di Lorenzo Serafini
Philosophy di Lorenzo Serafini
Dolce & Gabbana
Dolce & Gabbana
Dolce & Gabbana
Alexander McQueen
Christian Siriano
Christian Siriano
Molly Goddard
Molly Goddard
Molly Goddard
Molly Goddard
Carolina Herrera
Ralph & Russo
news n°
97848
From gossip
21 Dec 2020

PLASMA TECHNOLOGY
ACTIVE OXYGEN + IONIZED AIR
PLASMA

Il phon PLASMA di GAMMA PIU é nato dalle stelle, combinando Active Oxygen e Ionized Air per avere capelli bellissimi e sani.

  • Unico asciugacapelli al mondo con l’attivatore di Ossigeno Attivo: l’esclusiva lampada UV attiva l’aria trasformandola in ossigeno attivo.
  • L’asciugatura diventa un trattamento di bellezza e benessere del capello.
    L’ossigeno attivo interagisce con le molecole del colore favorendo una migliore stabilità e una maggiore durata della colorazione; agevola la chiusura delle cuticole rendendo più liscio e luminoso lo stelo e protegge la struttura interna del capello dagli agenti atmosferici e dal calore; il processo ossidativo indotto dall’ossigeno attivo, distrugge la capsula batterica e migliora il metabolismo della cute favorendone il naturale ripristino.
  • Il Generatore Ionico con interruttore on-off controlla l’emissione di ioni negativi in funzione del risultato che si desidera ottenere sui capelli. Quando è attivato (ION), il capello risulta più idratato, liscio e senza elettrostaticità. Escludendolo (O), aumentano volume e consistenza.
  • I vantaggi dell’ossigeno attivo sono stati testati scientificamente da Biomedical s.r.l. centro bio-medico di dermatologia e tricologia
gammapiù-logo

GAMMA PIÙ S.R.L.
Via Caduti del Lavoro, 22
25046, Cazzago San Martino, Brescia

Visita il Sito

news n°
97905
From gossip
23 Dec 2020

Morocutti augura a tutti voi

Buon Natale
e Felice Anno Nuovo!

Morocutti-Logo

Via Cassala, 64,
25126 Brescia

Visita il Sito

news n°
154918
From beautynews
news n°
154924
From beautynews
19 Jan 2021
La collezione co-disegnata da Miuccia Prada e Raf Simons prende come base un intimo e personale desiderio di contatto e la nostra voglia di scambio e di relazione
news n°
97966
From gossip
15 Jan 2021
globelife clienti

Volete trovare nuovi clienti - spedire
presentazioni, mandare proposte commerciali, fare indagini di mercato, inviare partecipazioni a eventi o fiere, etc. ?

Siete alla ricerca di elenchi di operatori come DISTRIBUTORI, RAPPRESENTANTI, PARRUCCHIERI in Italia e nel Mondo ?

GLOBElife può fornirvi
i servizi che cercate

Offriamo un servizio di spedizione messaggi E-MAIL
con sistemi pratici, veloci, economici,
destinati a specifiche categorie merceologiche:

  • 2.200 GROSSISTI/DISTRIBUTORI ITALIA
  • 19.500 GROSSISTI/DISTRIBUTORI ESTERO
  • 41.000 PARRUCCHIERI ITALIA
  • 21.000 PARRUCCHIERI TOP ESTERO

Per info e costi potete rispondere direttamente a questo messaggio e verrete richiamati al più presto.

Oppure potete chiamare direttamente al numero di telefono
03311706328

In attesa di riscontro vi auguriamo BUON LAVORO !

Affari vettore creata da studiogstock - it.freepik.com

news n°
97950
From gossip
18 Jan 2021


GLOBElife.com

in collaborazione con

GOOGLE

diventa fortemente riconoscibile
grazie ad un simpatico
cuoricino rosso ❤️,
che aggiunge valore alle sue migliaia di pagine,
inserite nel motore di ricerca.

google globelife

Riconoscerai così tutte le pagine GLOBElife grazie ad un
cuoricino rosso ❤️
unico e molto evidente !

Ora sarai facilitato nelle tue ricerche su tutto
il MONDO dell'HAIRSTYLING e sul MONDO di GLOBElife
(con i suoi 1621 domini):
divertiti a esplorare tutte le pagine di
show, prodotti, foto, cronaca, gossip, TV, moda e news

news n°
154928
From beautynews
19 Jan 2021
In diretta da Milano la sfilata di K-Way dedicata alla prossima stagione fredda. Buona visione
news n°
154919
From beautynews
19 Jan 2021
Sguardo in primo piano, labbra nude e pelle radiosa: quali saranno le tendenze make up per il 2021? A lanciare i trend beauty per il nuovo anno ci pensano star, top model e influencer: dal make up nude e minimal di Aurora Ramazzotti all'eye liner sfumato di Bella Hadid, ecco le 5 tendenze trucco da provare.
news n°
154922
From beautynews
19 Jan 2021
Le collezioni autunno inverno 2020 2021 

La storia alla base di Origami Object è una relazione tra due persone che esprimono pensieri ed emozioni in moda appena accennato, e gli oggetti di carta.  Espressioni ed emozioni sono catturate nelle foto.  Questa storia esplora anche la relazione tra le nostre emozioni e gli oggetti nell'inconscio. 

Tutti gli oggetti origami sono piegati in modo equilibrato e attraverso una regola semplice: solo un pezzo di carta quadrato viene utilizzato per costruire la vita.  Gli origami in forma di frutta, animali o altro sono in equilibrio tra le braccia e la testa delle modelle nella maggior parte dei casi in modo naturale per mostrare inconsciamente la propria personalità individuale. 

Gli oggetti in carta sottile di colore chiaro affrontano situazioni irregolari. Le fotografie ritraggono gli aspetti più naturali del momento. 

Oggetti di carta sottile dai colori caldi e chiari sembrano in attesa del momento migliore per apparire nelle foto.

Team Credits 

Photographer Francesca Ferrari @22n23 Francesca-ferrari.com  Art& styling Layuhl Jang @mandunese / @atmstudio atm-studio.com/direction  Model Gao &Mati  Thanks to Carlo

Photographer Francesca Ferrari @22n23 Ha studiato design industriale a Milano e comunicazione visiva a Sydney diventando una fotografa a tempo pieno nel 2013. Il suo lavoro spazia da soggetti astratti a fatti reali, report documentati e storie con immagini singole. Nel 2015 Ferrari ha esposto i suoi lavori personali alla Kunsthalle di Berna e nel 2016 ha presentato un portfolio work “Paesaggi Astratti” sul libro B&B ITALIA 50 YEARS AND BEYOND edito da Skira, scritto e curato da Stefano Casciani. Le sue foto sono stati pubblicate da Nature Climate Change, Monopol - Magazin für Kunst und Leben e Disegno - la nuova cultura industriale, tra gli altri.

Art director & stylist Layuhl Jang @mandunese @atmstudio È il direttore creativo di Atmstudio. Vive a Milano e Seoul e viaggia tra i continenti per acquisire le proprie opinioni sulla sperimentazione e l'espressione dell'arte. Lavora anche come art director e visual set designer che interconnette la sua filosofia artistica che proviene dalle diverse latitudini del mondo. Cerca di combinare entrambe le pratiche artistiche e le creazione nel suo lavoro. Crea immagini autentiche della realtà, giovani e originali.

Brand - collezioni autunno inverno 2020 2021

Arthur Arbesser: arthurarbesser.com Atmstudio: atm-studio.com Massimo Alba: massimoalba.com Vitelli: vitelli.eu

Felpa di cotone blu Atmstudio , pantaloni Vitelli
01.jpg
Felpa di cotone blu Atmstudio , pantaloni Vitelli
Francesca Ferrari
Top Massimo Alba
02.jpg
Top Massimo Alba
Francesca Ferrari
Maglioni con pattern geometrici Vitelli, pantaloni Massimo Alba
03.jpg
Maglioni con pattern geometrici Vitelli, pantaloni Massimo Alba
Francesca Ferrari
04.jpgFrancesca Ferrari
Black top e leggings Arthur Arbesser
05.jpg
Black top e leggings Arthur Arbesser
Francesca Ferrari
Blazer e pantaloni Atmstudio
06.jpg
Blazer e pantaloni Atmstudio
Francesca Ferrari
T-shirt Atmstudio
07.jpg
T-shirt Atmstudio
Francesca Ferrari
T-shirt e pantaloni Atmstudio
08.jpg
T-shirt e pantaloni Atmstudio
Francesca Ferrari
Maglione a strisce e pantaloni Massimo Alba
09.jpg
Maglione a strisce e pantaloni Massimo Alba
Francesca Ferrari
Top geometrico e leggings Arthur Arbesser
10.jpg
Top geometrico e leggings Arthur Arbesser
Francesca Ferrari
news n°
97895
From gossip
23 Dec 2020

SHE
è l'azienda ampiamente riconosciuta come
LEADER
del settore delle extension per capelli,
per la fornitura di tecnologie all'avanguardia,
tecniche di applicazione avanzate
e per prodotti di qualità superiore.

SHE s.r.l.
Via Appia Sud - km. 17,900 - 80029 - S. Antimo, Napoli - Italy
phone +39 081.8332477
fax +39 081.832869

Visita il sito

news n°
97825
From gossip
21 Dec 2020

Solo attraverso il cuore e la passione arriva la positività giusta.

Nonostante l'anno particolare e difficile per tutti, la passione ci ha aiutati a proseguire con entusiasmo, pronti ad affrontare il nuovo anno con positività.

Il direttore artistico di Saccucci Masterclass, Angelo Di Pasca, e il suo Team, vi augurano Buon Natale ed un felice anno nuovo!

SACCUCCI Masterclass
Viale Città d’Europa, 857 - ROMA (RM) - Italy
Tel. + 39 06 52200413 - 06 52200386

news n°
97882
From gossip
08 Jan 2021

Si inizia a parlare dei Parrucchieri selezionati per la TOP HAIRSTYLISTS 2021
- guida ai migliori parrucchieri d'Italia -
ed i media pubblicano i primi articoli

HOLLYWOOD HAIR & BEAUTY (Stenico - Trento)
selezionato tra i migliori 100 parrucchieri d'Italia.

hollywood hair & beauty

Per il terzo anno di fila MAICOL COSI, titolare del SALONE HOLLYWOOD HAIR & BEAUTY (Stenico - TRENTO) è stato selezionato tra i migliori parrucchieri italiani, meritandosi tra gli altri anche il 1° POSTO al CONCORSO REGIONALE del GIORNALE del PARRUCCHIERE.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

HOLLYWOOD HAIR & BEAUTY
Via della Breda 4 - 38070 Stenico (Trento) - Fraz. Sclemo

news n°
97959
From gossip
18 Jan 2021

L'E-MAIL MARKETING è ancora il metodo business più efficace per raggiungere le persone che hanno espresso interesse per il tuo prodotto o per il tuo sito web. Per questo ancora oggi è davvero imbattibile.

Infatti l'utilizzo di questo mezzo raccoglie diversi tipi di servizi:

  • E-mail inviate per la fidelizzazione del cliente
  • E-mail utilizzate con lo scopo di convincere clienti già acquisiti da tempo ad acquistare prodotti o servizi
  • E-mail inviate con l'intento di acquisire nuovi clienti

Quali sono gli obiettivi di business che si raggiungono con l'E-MAIL MARKETING ?

L' E-MAIL MARKETING può aiutare a raggiungere 3 categorie principali di obiettivi business:

  • La CONVERSIONE (la scelta del cliente verso un prodotto e/o un servizio)
  • FIDELIZZAZIONE del cliente verso il Brand
  • BRAND AWARENESS (la consapevolezza del marchio)

La POSTA ELETTRONICA è un ottimo canale di comunicazione perché è percepito come uno spazio privato e personalizzato.

Inviando messaggi direttamente nella casella di posta elettronica del potenziale cliente, si ha un'opportunità unica di far parte della sua sfera quotidiana di attività.

COMUNICARE in questo modo fa sì che il messaggio sia diretto e impattante, anche più di un post visto sui social media, dove peraltro non si può essere sicuri della "ricezione visiva" del messaggio.

Il ritorno di investimento dell'E-MAIL MARKETING riesce a raggiungere infatti almeno il doppio rispetto al 28% dei social media. L'unica regola per rispettare questi risultati è l'IMPORTANZA dei CONTENUTI che devono essere di qualità e avere un enorme valore.

Quando si tratta di connettersi con i propri vecchi clienti e futuri clienti, non c'è canale con una portata più ampia della posta elettronica.

IMPORTANTE per l'E-MAIL MARKETING

Almeno il 90% delle e-mail viene recapitato alla casella di posta del destinatario, mentre solo il 2% dei fan di Facebook vede i post nei loro news feed. Questo perché un social come Facebook decide un limite sul numero delle volte in cui i post possano apparire sulle pagine degli utenti (nel tentativo di guidare i brand a investire di più sulle ADV a pagamento). Questo può costituire un ostacolo comunicativo tra il marchio ed il potenziale cliente. Al contrario è dimostrato che l'E-MAIL MARKETING garantisce che il messaggio sia stato ricevuto.

CONVERSIONE dell'E-MAIL MARKETING

Quando si parla di CONVERSIONE è chiaro che non esiste un canale più potente delle e-mail.

Vi spieghiamo perché: la conversione tramite E-MAIL MARKETING viene calcolata attraverso l'analisi del tasso medio di CLICK-THROUGH RATE (CTR) ovvero la percentuale di CLICK ad una precisa chiamata all'azione (CALL TO ACTION). Solitamente il tasso medio di CTR di una campagna e-mail è di circa il 3% (sul totale dei destinatari) mentre il tasso medio di CTR di un post social è di circa lo 0,5%.

Ciò significa che è 6 volte più probabile che qualcuno clicchi sul sito web tramite un messaggio e-mail che tramite un post pubblicato su Facebook.

Marketing vettore creata da stories - it.freepik.com

news n°
154926
From beautynews
19 Jan 2021

Al terzo giorno della Milano Fashion Week 2021, quando ci siamo quasi abituati a guardare le nuove collezioni di moda uomo attraverso uno schermo, la sfilata Prada autunno inverno 2021 di Miuccia Prada e Raf Simons arriva a insinuare in noi il dubbio che, forse, la forma digitale di cui stiamo vivendo non ci basta veramente fino in fondo, ricordandoci il desiderio intimo e personale di contatto e il nostro bisogno innato di scambio e relazione.

Il bisogno di sensazioni e il piacere della tattilità si traducono in una serie interminabile di texture e di tessuti che troviamo dagli allestimenti ai look della nuova collezione. La maglieria jacquard a motivi geometrici e i pellami si uniscono al re-nylon, al tweed bouclé e ai classici gessati in lana in colori a volte tradizionali, a volte inediti, ricercando il concetto di stimolazione sensoriale.

Monica Feudi

I modelli con i look della nuova collezione Prada uomo percorrono ambienti diversi, al ritmo incessante della colonna sonora elettronica di Plastikman. Ogni stanza risveglia i sensi, grazie ai fondali multi-texture dalle tinte brillanti in marmo, resina, gesso e “faux fur”. Gli spazi astratti si possono intendere al contempo come interni ed esterni, duri e morbidi, caldi e freddi: in una dualità continua che lascia spazio all'interpretazione.

«Abbiamo parlato di sperimentazione e libertà, delle possibilità da esplorare con i colori, le superfici e le sensazioni. La collezione parte dai sensi e dalle sensibilità. In questo momento ci manca la tattilità, poter toccare le cose. Gli indumenti offrono una rassicurante sensazione di umanità e sensorialità. Esiste un lato molto intimo nei vestiti, che rimanda in un certo senso alla nudità del corpo. Si tratta del bisogno umano di sensualità.» - Miuccia Prada

La stessa dualità la troviamo nelle silhouette della collezione, in abiti ridotti dalla struttura minimalista. I completi “long johns” in maglia jacquard creano una seconda pelle che delinea il movimento della figura in movimento. Alcuni sono proposti da soli, altri compongono outfit con abiti e outerwear, per esprimere un senso di protezione ed esposizione, mettendo in contrapposizione ingenuità e consapevolezza, intimità e distacco.

«Le sensazioni tattili sono state il cuore del progetto e ci hanno riportati alla fisicità, al tangibile e al reale. La collezione è fisica, gli abiti avvolgono il corpo e invitano ad essere toccati, un gesto che ha un profondo potere evocativo in un momento in cui tutto è così digitale ed effimero.» - Raf Simons

I cappotti monopetto e doppiopetto si sviluppano su linee rette, distaccandosi dal corpo; anche i bomber sono di dimensioni generose. I capi in pelle si alternano ai bouclé e ai pezzi foderati in tessuti jacquard geometrici, proponendo un guardaroba capace di stimolare i sensi e risvegliare il desiderio con un mix esaltante di colori, motivi e superfici.

Monica Feudi
news n°
97841
From gossip
21 Dec 2020

FRANCESCO STILE, noto salone di Grumello del Monte (Bergamo)
e il suo splendido Team Augurano a tutti voi..

Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Prenota il tuo appuntamento per preparare te e i tuoi capelli
a questi giorni di Festa!

Ti aspettiamo in Salone!

Vi anticipiamo che Francesco Stile è stato selezionato e sarà pubblicato sulla TOPHAIRSTYLISTS-Guida ai migliori parrucchieri d’Italia 2021.

La classifica di questi hairstylists sarà anche pubblicata a Gennaio su Vanity Fair e a Marzo su Vogue

FrancescoStile-Logo

Via Facheris 36
24064 Grumello del Monte (BG)
Tel: 035 4420662
Email: francescostile@globelife.com

Visita il sito

L'articolo Buon Natale ❤️ da FRANCESCO STILE e il suo TEAM! proviene da francescostile.

news n°
154930
From beautynews
19 Jan 2021
Abbinamenti insoliti, dettati solo dalla propria personalità, focus su sostenibilità e maglieria, i migliori look della collezione Etro A/I 2021
news n°
97776
From gossip
08 Jan 2021

FABIO ZAFFIGNANI,
hairstylist di successo
e proprietario di REALITY,
salone di Piacenza,
presenta MULTIWAVE

GUARDA IL VIDEO

MULTIWAVE è il solo strumento professionale per hairstylists che offra contemporaneamente 2 servizi, donando un'infinita possibilità di combinazioni creative.
Grazie alla forma particolare ed innovativa, con diametri differenti, MULTIWAVE permette di ottenere movimenti alternati sulla stessa ciocca di capelli per ottenere un'ONDULAZIONE unica, giovane,moderna, dinamica, dando vita ad un movimento che non c'era.

RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI

REALITY DI FABIO ZAFFIGNANI & C. S.A.S.
Via Beverora, 16/H
29100 - Piacenza (PC)

news n°
97918
From gossip
08 Jan 2021
news n°
154921
From beautynews
19 Jan 2021

Prima dei prodotti vegani (beauty e non) c'è il veganismo come filosofia di vita. Gennaio è cominciato da appena 12 giorni e #Veganuary2021 ha già registrato più di 46mila visite, mentre #Veganuary ha più di un milione di follower. Senza dubbio il movimento ecologista – che invita i non-vegani a osservare il veganismo durante il primo mese dell’anno – sta crescendo. Se non l’avete già fatto, forse è ora di salire a bordo. Dopotutto, non c’è un pianeta B. Quando si tratta di veganismo, di solito si comincia appunto dalla dieta, sostituendo carne e latticini con alternative a base vegetale. Ma se non tollerate l’idea di rinunciare ai formaggi o al cioccolato per un mese intero, potrete iniziare creandovi una beauty routine vegana.

verso un mondo migliore
Clean beauty: la bellezza sostenibile, vegan, naturale, bio. A che punto siamo?
Dagli ingredienti di nuova generazione ai brand emergenti, all’impatto sull’ambiente dei prodotti che utilizziamo. Gen Z e Millennial guidano il cambiamento

La richiesta di prodotti di bellezza vegani ha preso sempre più piede negli ultimi anni ed è al rialzo, specie dall’epidemia di Covid-19. “Sappiamo che l’interesse dei consumatori per la sostenibilità e per formule vegane sta aumentando,” dice Jenni Middleton, direttrice del beauty per la società di previsioni di tendenza WGSN. “La gente evita gli ingredienti di derivazione animale perché ora capisce le origini zoonotiche del coronavirus e preferisce rivolgersi alla farmacia della natura per soluzioni di bellezza e benessere sicure, testate e radicate nel tempo.”

Insomma, non c’è mai stato momento migliore per provare il veganismo. Tanto più che oggi c’è una grande abbondanza di brand, prodotti e trattamenti vegani tra cui scegliere. Controllate solo che abbiano il marchio vegano che certifica l’approvazione di PETA, di Vegan Society oppure (se siete negli Stati Uniti o in Canada) il simbolo del Leaping Bunny, per essere sicure che ciò che state comprando sia effettivamente vegano. Evitate tutto ciò che è stato sperimentato sugli animali o che contiene ingredienti di origine animale come la cera d’api, il carminio, l’allantoina, la gelatina, il miele, la lanolina, lo squalene o l’ambra grigia.

Ecco la guida di Vogue per una beauty routine vegan-friendly.

1. Acquistate tamponi, assorbenti igienici e coppette mestruali vegan-friendly

Quando pensiamo al veganismo, in genere pensiamo a prodotti che evitano tutti gli ingredienti di origine animale. Tuttavia, il veganismo rifiuta anche ogni forma di crudeltà e di sfruttamento nei confronti degli animali, inclusa la sperimentazione – e molti marchi di prodotti per l’igiene intima continuano a farne. Rendete vegano il vostro ciclo acquistando tamponi e assorbenti dei seguenti brand vegani: The Honey Pot Co, Natracare , The Honest Company , Seventh Generation e Dame. Sono anche ecologici.

2. Investite nella cura dei capelli vegana

Biotina, cheratina, cera d’api, gelatina, alcol cetilico, acido stearico, polvere di seta – questi sono solo alcuni degli ingredienti di origine animale che si trovano negli shampoo e nei balsami, e molti prodotti per la cura dei capelli sono anche testati sugli animali.  

Esistono tuttavia molte alternative a base vegetale e cruelty-free che lasceranno i vostri capelli lisci come seta e daranno loro colori intensi senza costare nulla alla terra. Vedete Bleach London, Aesop , Odacité , IGK Hair , INOAR , Virtue , Beachwaver , Made for Life Organics , Noughty e Evolve Organic Beauty. Dove possibile, pensate agli oceani e optate per marchi che fanno uso di imballaggi riciclati.

3. Dite no alle ciglia finte fatte con i visoni

Che siate alla ricerca di un effetto glamour istantaneo o vogliate solo dare risalto agli occhi, le ciglia finte accentuano qualunque look. Purtroppo, la maggior parte dei marchi che le produce utilizza ancora il pelo animale per realizzarle, preso dai visoni tenuti crudelmente prigionieri in spazi striminziti. Aiutate subito a mettere fine a questa brutalità e scegliete ciglia finte realizzate con fibre sintetiche da brand come Huda Beauty, Velour Lashes, Charlotte Tilbury , Sweed Lashes, Jolie Beauty e e.l.f Cosmetics.

4. Proteggete la vostra pelle (e gli animali) con prodotti vegani

Quando si tratta di passare al vegano, la cura della pelle può essere un po’ un campo minato. Detergenti, sieri, creme idratanti e balsami. Controllate due volte tutto ciò che promette di idratare perché potrebbe contenere ingredienti di origine animale come lo squalene (olio che si trova nel fegato degli squali). Non potete sbagliare con Drunk Elephant, bareMinerals , alcuni prodotti di Glossier, Sunday Riley, Votary, Tata Harper e quasi tutti quelli di Dermalogica.

5. Optate per deodoranti cruelty-free

Come per i prodotti per la cura dei capelli, la maggior parte dei deodoranti sono stati testati sugli animali e possono contenere ingredienti di derivazione animale come polline d’api, chitosano (dai gamberetti), propoli, acido stearico e urea. Per fortuna c’è una grande abbondanza di alternative vegane da brand come Schmidt’s, Zion Health , Herban Cowboy, Habitat Botanicals e Booda Organics.

6. Profumate di buono con fragranze vegan-friendly

Tra tutti gli ingredienti di origine animale, quello che si trova più comunemente nei prodotti di bellezza è, ovviamente, l’ambra grigia. Estratta dall’intestino del capodoglio, viene utilizzata come fissante nei profumi, che possono anche contenere muschi presi dai genitali del cervo, del castoro, del topo muschiato, della civetta zibetto e della lontra. Niente paura: negli ultimi anni è spuntata una schiera di nuovi marchi di profumi vegan-friendly, tra cui Le Labo, Eden, Laboratory Perfumes e Chantecaille.

7. Scambiate il solito ombretto con alternative vegane

Quando si parla di ombretto, più è brillante, più caute dovreste essere. È infatti molto probabile che quella lucentezza perlacea che illumina le vostre palpebre sia stata strappata quasi letteralmente alle perle, alle ostriche o alle cozze. Scambiateli con alternative vegane di brand come CoverGirl, Ilia, Urban Decay, Morphe, Milk e Lime Crime.

8. Rendete vegane le vostre labbra
Courtesy Anastasia Beverly Hills

Dalla cera d’api al carminio (da un tipo d’insetto chiamato cocciniglia), i rossetti sono particolarmente dannosi per il regno animale. Per fortuna ci sono alternative vegane proposte da Hourglass, Anastasia Beverly Hills, Too Faced e Illamasqua.

9. Sfoggiate unghie cruelty-free

Come per gli ombretti, molti dei pigmenti opalescenti che si trovano nello smalto per unghie derivano dai crostacei, e quanto alla gommalacca è una resina derivata dalla femmina di cocciniglia della lacca. Provate Lola Makeup, Nails Inc., Peacći, Karma Organic, Lauren B. Beauty e Nailberry.

Your browser is too old for our new website. It would be best if you went to a more recent and secure browser version. Using this browser may cause security or usage problems.
X
Vendita ECommerce Prodotti per parrucchieri | ECommerce | GLOBElife | E TRENA | Tinture per capelli | Piastre per capelli | Articoli per parrucchieri | Spazzole per capelli